Osservatorio Della Fauna Selvatica

Firenze, 23 aprile 01 OGGETTO: mozione per l’istituzione di un osservatorio della fauna selvatica

Il sottoscritto consigliere regionale

PREMESSO che nel territorio dell’alta Maremma in provincia di Grosseto e più diffusamente nei comuni di Scansano, Manciano, Semproniano, vengono denunciate stragi di greggi attribuite senza prove certe ai lupi;

DATO che i danni subiti dagli allevatori rappresentano una delle ripetute emergenze del mondo agricolo toscano, sono certamente quantificabili ed hanno sicuramente una o più cause scientificamente rilevabili;

PRESO ATTO che in data 19 aprile 2001 il responsabile dell’oasi del WWF di Bosco Rocconi in comune di Semproniano, dopo aver espresso preoccupazione per il clima che si è creato nella zona e per le intimidazioni e per le aggressioni verbali nei confronti di chi gestisce l’area protetta e perfino all’indirizzo dei visitatori dell’oasi, episodi che si sono susseguiti in seguito alla crescita dell’esasperazione fra la popolazione, ha ritenuto di dover chiudere l’area protetta a causa dell’atmosfera di ostilità presente nel territorio;

DATO che un invito a non alimentare psicosi e strumentalizzazioni legate alla preoccupazione per la presenza di lupi ed altri predatori nelle aree rurali della zona suddetta è stato lanciato dall’assessore regionale all’ambiente che ha fatto appello al senso di responsabilità di istituzioni, associazioni degli agricoltori e dei cacciatori affinché collaborino a mitigare il preoccupante clima di tensione e ha confermato l’impegno della giunta nella ricerca di soluzioni concrete al problema dei danni da predatori agli allevamenti; sempre l’assessore ha inoltre sottolineato come sia inconcepibile assistere a manifestazioni di intolleranza, tali a mettere in discussione esperienze importanti come quella dell’area protetta di Bosco Rocconi, mentre sono state informate di tale questione anche Prefettura e forze dell’ordine;

CONSIDERATO giustamente che la Regione Toscana inserisce con grosso rilievo nella sua pagina internet www.regione.toscana.it/primapaginatoscana/ questa situazione dove si comunica che sta lavorando per arginare il problema dei danni agli allevamenti ;

CONSIDERATO che in tale situazione sono state invece riportate dagli organi di stampa e televisioni locali notizie ed immagini di animali , specificatamente un cucciolo di cane di razza imprecisata e due presunti lupi, abbattuti a fucilate da bracconieri non identificati, mentre il rapporto tra allevatori ed ambientalisti si sta drammaticamente deteriorando a causa di voci incontrollate che attribuiscono a questi ultimi la responsabilità della reintroduzione del lupo nel territorio in oggetto;

CONSIDERATO che questo stato delle cose sembra dimostrare che sono al lavoro forze occulte che stanno cercando di minare la coesione sociale di intere province con la produzione e la promozione di argomenti falsi e di veri e propri luoghi comuni come il lancio di vipere e lupi dagli elicotteri, la protezione accordata a zanzare e tafani, la reintroduzione di ungulati e così via;

CONSIDERATO inoltre che sono state inoltrate alla Procura di Grosseto richieste di indagini per risalire alle responsabilità di tali atti di disinformazione;

chiede

alla Giunta Regionale di istituire un Osservatorio della fauna selvatica formato da esperti delle Associazioni degli agricoltori, Enti Parco e Arsia per verificare il tipo e la quantità di danni prodotti agli allevatori, per verificare l’effettiva presenza di lupi o di altri canidi randagi nella zona in questione.

FABIO ROGGIOLANI

1 like
Prev post: B2b Articoli Pet Shop Vari

Related posts