La Bella Pescata

Il primo luglio del 1999 io, mio cugino Giancarlo e l’amico Rocco, nonché

istruttore di pescasub e nazionale di tiro a segno subacqueo, andiamo a pesca col gommone nei pressi di una secca non molto conosciuta sperando di catturare qualche bel pesce per la cena prima della partenza per Catania per i mondiali di tiro a segno. Una volta in acqua tutti e tre prendiamo direzioni diverse Rocco verso la parte più fonda della secca, mio cugino nella parte verso riva e io resto nei pressi del cappello nuotando verso ovest dalla parte opposta rispetto ai miei compagni. Alla prima discesa arpiono un tordo pavone di 350gr, in caduta in un buco, messo a carniere per la forte corrente vengo portato in una prateria di posidonia ai margini della secca, non perdo tempo prima di recuperare il cappello della secca faccio un’immersione sui 16 metri e mi aspettano all’esterno di una tana tre saraghi pizzuti uno lo sparo in caduta lascio il pedagno ma non prende il fondo per la sagola troppo corta, la corrente mi porta ancora più fuori però a questo punto incrocio l’amico Rocco che ha arpionato il sarago da 600gr, recupero la posizione del gommone mi sposto di 10 metri e trovo uno scalino che va dai 14 ai 12 metri mi apposto li dopo una lunga ventilazione, il fucile è puntato verso terra e davanti alla punta svolazza un branco di castagnole che nuota molto radente al fondo. Dopo circa 45 secondi decido di risalire, ma lo scarto improvviso delle castagnole verso destra mi fa fermare, con non poca fatica agguanto uno scoglio e mi riappiattisco, penso che l’accenno di risalita abbia spaventato le castagnole, ma guardo verso sinistra e vedo una magnifica spigola che si avvicina da sinistra a destra mostrandomi il fianco, appena allineato il fucile sparo prendendola sopra le branchie, l’aria era agli sgoccioli allora filo il mulinello e risalgo, la spigola si adagia sul fondo, riscendo e con uno scarto la spigola cerca di intanarsi in un buco ma non riesce ad entrarvi per via della sua mole, allora capisco che è una spigola veramente grossa, la abbraccio e la finisco col coltello, salgo sul gommone e richiamo i miei compagni che subito mi fanno i complimenti e si rimettono a pescare, io mi riposo un po’ e riscendo e proprio sotto l’ancora trovo un tordo nero (cagnaccio) che arpiono andava 700gr. Allora esco e aspetto i miei compagni, Giancarlo non arpiona niente, mentre Rocco una spigola di 800gr. Questa è la mia prima spigola grossa.

I tre autori della pescata

0 likes
Prev post: Il Tiro A Segno SubacqueoNext post: Toelettatura Cani E Tavoli Toelettatura

Related posts